Logo ControSenso, Percorsi multimediali accessibili per il museo

Fonte d’ispirazione: “Battello sul Lago Maggiore” di Angelo Morbelli

Descrizione concept: Con il progetto si mira ad evocare le emozioni che la visione del quadro suscita nello spettatore. Per fare ciò si è andati a lavorare sulla dimensione introspettiva creando una narrativa attorno agli ipotetici pensieri della protagonista del quadro tenendo conto del periodo storico in cui l’opera è inserita, ovvero l’inizio della prima Guerra Mondiale.

La tecnica degli artefatti materici: Oltre alla creazione di un video si è deciso di stimolare altri sensi quali il tatto e l’olfatto. Gli artefatti tattili consistono in una riproduzione semplificata dell’opera ricreando gli elementi principali del quadro con materiali differenti. Alcune parti della riproduzione del quadro sono scomponibili per una fruizione separata. Per quanto riguarda gli stimoli olfattivi si è scelto di porre all’interno di un contenitore in alluminio un profumo le cui note ricordano i fiori delle isole del Lago Maggiore con aggiunta di note salmastre che richiamano ad un assolato pomeriggio di prima estate.

donna seduta sul battello che osserva il paesaggio del lago, riproduzione del quadro “Battello sul Lago Maggiore” di A. Morbelliprimo piano sull’isola madre ritratta nel quadroprimo piano dell’alloro con sfondo del lagoriproduzione tattile del quadrocontenitore in alluminio per il profumo

Studenti: Sofia Barbieri, Ziqi Huang, Claudia Martinazzo, Donato Martucci, Arianna Vassena